Castrezzato: Il piemontese Piero Longhi navigato da Gianmaria Santini su Ford Fiesta wrc della Twister Italia domina il “ 1 Rally Circuit Daniel Bonara” gara d’apertura del circuito franciacortino, della stagione del patron Ettore Bonara coadiuvato dal neo direttore sportivo Francesco Tartamella. A fare da cornice, un folto pubblico nei due giorni di gara,sulle tribune naturali del circuito. Longhi vince 4 delle sei prove in programma,lasciando al siciliano Di Benedetto(46”00) navigato da Vivian Galvano su Ford Fiesta R5(ProjetTeam), ultimo vincitore della gara di Franciacorta, la vittoria nella ps d’apertura che si è corsa sul rinnovato tracciato di kart dell’Arena Motosport che quest’anno ospiterà anche una prova continentale delle minimoto e l’ultima ps della giornata e uno contro uno vinta dallo svizzero Mirko Puricelli con la Citroen DS3 wrc della DMax Swiss che alla fine si classificherà 4° assoluto(1’22”03). Chiude al terzo posto il varesino Giacomo Ogliari(1’08”01) navigato dal “ Cobra” su Ford Fiesta wrc del team Winners , Ogliari ha sempre corso recuperando posizioni, vede il podio grazie al forfait di Mirko Zanardini su Skoda Fabia R5 che non si presenta per problemi meccanici all’ultima prova dopo aver fatto una gara nelle prime posizioni. Ben 62 iscritti a questo “1 Rally Circuit Daniel Bonara” gara d’apertura della stagione de circuito della Franciacorta. Visto il parco macchine iscritto a questa prova di apertura della stagione , si può tranquillamente pensare a un piccolo mundialito. Grande attesa per il debutto, della Hyndai i20 wrc del brescino “ Pedro” che dopo aver dominato nei vari campionati italiani e continentali di auto storiche si “butta” nei rally , alla tenera età di 50 anni. Al termine della gara “ Pedro” è abbastanza soddisfatto, nell’ultima speciale della giornata uno contro uno non è partito dall’assistenza per un problema meccanico( rottura di un semiasse)del debutto “ Questa gara era un test in vista della stagione che mi vedrà nell’impegnativo campionato delle wrc, ho cercato di capire la macchina,non mi interessavano i tempi, facevo solo quello chiesto dal team. Capire come si guida una wrc, continua il bresciano, non è facile la mia attenzione era esclusivamente tesa a non fare danni, la mia stagione inizierà ai primi di maggio al Rally dell’Elba e spero al Mille Miglia, gara di casa e seconda di campionato di fare bella figura, ho tutte le carte in regola team e macchina,per togliermi qualche soddisfazione.” Fra i primi manca il bresciano Luca Tosini navigato da Roberto Peroglio con la Skoda Fabia R5 , alla penultima prova è uscito dal podio causa un errore di rifornimento, la macchina si è fermata. Al debutto in Franciacorta anche la 124Abarth di Fabio Adinolfi con Manuel Fenoli(classe RGT) che lasciati gli insidiosi tornati del rally mondiali di Montecarlo ha fatto un ottima impressione sul tracciato tecnico e impegnativo disegnato dal tandem Longhi-Perico. Fra le Mini da sottolineare la prestazione di Ilario Bondioni(13°) e il 28° posto del campione delle due ruote Lorenzo Zanetti. Merita una citazione il 17 enne Andrea Mabellini, che al debutto e senza patente 19° assoluto con una Peugeot 208 R2B e 1 di classe e 7 di gruppo. Dopo le verifiche tecniche di venerdi 17 gli equipaggi che hanno verificato sono stati 61, sono partiti 60 e hanno concluso in 48 equipaggi.
Attilio Tantini

classifica1classifica2